ISSN 2724-1106

Professore Giorgio Giuseppe Poli

È professore associato di diritto processuale civile presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Teramo, ove è titolare degli insegnamenti di Diritto processuale civile, Diritto processuale del lavoro, Giustizia sportiva.

È componente del Senato accademico dell’Università degli Studi di Teramo (D.R. n. 23/2023 del 25.01.2023), membro del Comitato direttivo della Scuola di specializzazione per le professioni legali presso l’Università degli Studi di Teramo (D.R. n. 521/2023 del 31.10.2023), componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in «Processi di armonizzazione del diritto tra storia e sistema» attivato presso l’Ateneo di Teramo, delegato al coordinamento dell’attività di terza missione per i rapporti con gli Uffici giudiziari per il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Teramo. Socio della Associazione italiana tra gli studiosi del processo civile. Componente del comitato di redazione della rivista «Il Foro Italiano» nonché del Comitato di referaggio della ridetta rivista, componente del comitato di redazione della rivista «Il diritto fallimentare».

È autore di oltre 90 pubblicazioni sui temi relativi al diritto processuale civile edite in riviste scientifiche di classe A, tra cui saggi, note a sentenza, contributi in opere collettanee o volumi, una monografia dal titolo «Contributo allo studio del principio di perpetuatio nel diritto processuale civile italiano. Giurisdizione e competenza», Napoli, 2018, pp. 1-476 e una curatela dal titolo «Il codice del processo telematico». Ha partecipato, in qualità di relatore o moderatore, a numerosi convegni scientifici, giornate seminariali o tavole rotonde su diversi temi del diritto processuale civile. È stato assegnista di ricerca presso l’Università degli studi di Roma tre nonché ricercatore t.d. presso l’Università degli studi di Bari Aldo Moro. E’ avvocato iscritto all’albo dal 2004.